ricette

Focaccia alsaziana my way

La settimana scorsa, quando ho ricevuto la consueta mail da parte del sito Cucina di stagione (accidenti a loro perché non spediscono la rivista in Italia e non mi permettono di abbonarmi), sono rimasta fulminata. La focaccia alsaziana doveva essere mia.

Così sabato ho provato a riprodurla, con qualche variante:

non ho trovato la crème fraîche, troppo sbattimento cercare di ottenerla facendo cagliare la panna col limone, quindi ho optato per una crescenza;

non sono riuscita a fermarmi dal mio fruttivendolo di fiducia (e avevo i buoni pasto da spendere) quindi al supermercato, in mancanza di cipolle rosse fresche, buone buone, ho optato per dei cipollotti;

non mangio affettati, tranne quando sono disperata o nel pieno della PMS, quindi non ci ho messo la pancetta.

Ho preparato la pasta sperimentando il lievito madre secco, la mia nuova ossessione (si trova anche al supermercato) e sostituendo parte della farina 00 con della farina integrale, l’ho lasciata lievitare, l’ho stesa (non tutta, una parte è diventata una pagnotta per la colazione), ci ho spalmato sopra la crescenza, posizionato le punte degli asparagi lessati (quello che è rimasto del mazzetto l’ho usato per condire la pasta insieme a del salmone il giorno dopo), il cipollotto crudo affettato, spolverato con del pepe nero e piazzato in forno per un tempo conveniente (non saprei quanto una ventina di minuti, c’era anche il pane e un paio di volte li ho spostati per avere una cottura uniforme, soprattutto della focaccia).

Poi me la sono mangiata. Tutta.

La devo assolutamente rifare.

focacciafocaccia01

Annunci

4 thoughts on “Focaccia alsaziana my way

  1. Ciao,

    ti seguo silenziosamente da un po’, ma volevo dirti che – su tua istigazione – stasera ho provato a fare la focaccia. Molto buona! Purtroppo il fidanzato vegan mi ha impedito di usare la crescenza, così ho tentato di fare la panna vegan con latte di riso e olio, con risultati non prorio soddisfacenti, per usare un eufemismo, però la focaccia ce la siamo spazzolata lo stesso.
    Ti terrò d’occhio per altre dritte.
    Grazie mille e complimenti per il blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...