libri

Risotto alle ortiche

Ricettina primaverile, a dispetto della pioggia, del vento e del freddo che imperversano fuori.

Innanzitutto vi dovete procurare le ortiche, le trovate nei giardini, nei campi, o già raccolte a casa di mamma e papà. In ogni caso, mi raccomando, quando le maneggiate usate i guanti.

Lavate le ortiche con cura, togliete i gambi, le foglie che vi sembrano essere più coriacee ed eventuali bruchi, quindi tagliatele in maniera grossolana.

Fate dorare uno scalogno in un po’ d’olio, aggiungete il riso e lasciatelo tostare, rigirando con un cucchiaio di legno. Quindi alzate la fiamma, versate del vino bianco e fate evaporare. Aggiungete le ortiche e un po’ d’acqua, o di brodo, mescolate e poi lasciate cuocere, aggiungendo acqua quando sarà necessario, fino a quando il riso avrà raggiunto il punto di cottura che preferite. Togliete la casseruola dal fuoco, versate parmigiano grattugiato e mescolate, quindi impiattate e servite.

risotto ortiche

Annunci

5 thoughts on “Risotto alle ortiche

  1. Uh che buono… Lo faceva sembra mio babbo, slurp!
    Qui a Roma, se dici che fai il risotto con le ortiche ti prendono per scemo, ma non capiscono una cippa lippa. Buttano anche i gambi dei carciofi…
    Qualche bruco per integrare le proteine, lo lascerei. 😉

      1. Già, buttano i gambi dei carciofi e poi si mangiano la coda di mucca… so’ strani! Non si usa la borragine ne’ il tarassaco o le ortiche (appunto) e l’unica erbetta di campo è l’orrida cicoria.
        Ah bòn, nero e spinoso no… una processionaria? 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...