ricette

Filetto di pangasio al forno con olive – la ricetta definitiva

Si tratta di una ricettina semplice e molto veloce, che può dare soddisfazione. Ho provato a farla molte volte, e ogni volta il risultato è stato qualcosa che si lasciava mangiare ma che non era spettacolare.

Finalmente oggi ho trovato la giusta alchimia.

Cosa vi serve (dosi a occhio):

  • filetti di pangasio surgelati;
  • olive e capperi;
  • sale e pepe;
  • olio EVO;
  • pan grattato;
  • patate lesse;
  • un sacchetto di patatine di vostra preferenza.

Ecco come fare.

Andate al supermercato tornando dal lavoro e comprate il pangasio e le patatine (e le altre cose che vi mancano); arrivati a casa tirate fuori uno o due filetti di pangasio e metteteli a scongelare in un contentore (non usate un piatto, rilasciano molta acqua).

Mentre aspettate che il pangasio si scongeli coccolate sfamate il gatto, mettete via il resto della spesa, mettetevi al computer e mangiate le patatine.

Provate un forte senso di colpa per aver mangiato un sacchetto di patatine prima di cena, quindi cacciate il contenitore col pangasio, che è ancora congelato, in frigo fino al giorno dopo e andate a letto senza cena.

Il giorno dopo, un paio d’ore prima di pranzo, tirate fuori il pangasio dal frigo e lasciate che finisca di scongelare, buttate l’acqua, quindi adagiatelo in una pirofila/teglia con qualche pezzo di patata lessa.

Sciacquate sotto l’acqua una manciata di capperi e una manciata di olive, sminuzzate grossolanamente e versate sul pesce.

Condite con olio, sale e pepe e cospargete (sia il pesce che le patate) con pan grattato.

Mettete in forno a 180° per circa 20/25 minuti.

Pranzate.

filetto di pangasio

Annunci

2 thoughts on “Filetto di pangasio al forno con olive – la ricetta definitiva

  1. Ma c’hai lasciato solo le briciole da vedere????
    Proverò la ricetta con variazione merluzzo. Dovrò schivare gli assalti delle sorelle assassine (quando sentono odore di pesce/pollo crudi diventano Cujo) ma se compro dei parastinchi invece delle patatine dovrei farcela.

    1. La ricetta originale prevede il merluzzo, i parastinchi non bastano. Quindi sono passata al pangasio, che è troppo poco chic per piacere a quel viziato del mio gatto. Ho dovuto lottare per le olive però…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...