italiano

I plurali irregolari

In italiano di solito per trasformare un nome o un aggettivo dal singolare al plurale basta sostituire l’ultima vocale con -e per i termini femminili e con -i per i termini maschili.

Per le parole di origine straniera dovrebbe valere la regola dell’invariabilità: una slide, due slide, per esempio. Capita però che alcuni termini siano talmente inglobati nella nostra lingua da non renderci più conto che sono stranieri e che hanno regole tutte loro.

Mia nonna usava gogu al singolare e ioghi al plurale (stiamo parlando di yogurth); stamattina ho sentito con queste mie orecchie: pulmi.

Indovinello: di cosa è il plurale pulmi?

Advertisements

2 thoughts on “I plurali irregolari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...