pensieri sparsi · racconti di vita

Troppa televisione da piccola

Mercoledì scorso ho seguito la lezione di prova di un corso di yoga.

Mentre l’insegnante parlava e io mi afferravo le punte dei piedi, mi tiravo, mi stiravo e respiravo la mia mente talvolta vagava. Il lavoro, le conversazioni fatte durante la giornata, le cose da fare a casa e, di tanto in tanto, immagini estemporanee legate a quello le mie orecchie sentivano in quel momento.

“… osservate un raggio verde che arriva direttamente al vostro cuore…” e dentro di me: “Sì! Sono un cavaliere dello zodiaco!”

“… immaginate un oceano, blu, trasparente, con onde bellissime…” e la mia testa: “To’, ecco che arriva Pamela Anderson, ma come fa a correre con quel costume?”

“… entrate nell’acqua, ci sono dei pesci…” e il bambino che è in me: “Oddio! Nemo! Dov’è Nemo! Lo devo andare a cercare!”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...