gatto · libri · racconti di vita

Solo una coincidenza?

Nelle librerie sotto al letto a soppalco, con motivazioni più o meno inspiegabili, sono riposti (separatamente) il fantasy e la saggistica. Sulle medesime librerie sono appoggiate anche le scatole che contengono la bigiotteria e la “scatoletta degli ori”, l’unica che contiene gioielli di materiale pregiato (niente di che, due paia di orecchini e due anelli).

La scorsa notte il gatto, forse a caccia di una zanzara, forse per puro spirito disturbatore, ha fatto cadere a terra la scatoletta degli ori.

Ovviamente me ne sono accorta solo ieri mattina (avevo sentito il rumore, ma visto che il gatto mi fissava con aria mista di senso di colpa e orgoglio/divertimento per essere riuscito a svegliarmi ho preferito spegnere la luce e tornare a dormire), e mi sono messa a raccogliere tutto: gli orecchini invernali (oltre agli orecchini di bigiotteria e a quelli che mi faccio, e che uso poco, alterno due paia di orecchini, uno estivo, col brillantino, e uno invernale, senza brillantino – non so perché, ma mia madre i brillantini li chiama turconi – che non si impiglia nelle sciarpe. Si può parlare di paio anche se gli orecchini in realtà sono tre per tipo?), gli orecchini della nonna, la fede della nonna… mancava qualcosa. Mancava l’anello che mi hanno regalato i miei e che non porto perché mi sta largo (e perché in genere non porto anelli).

L’ho cercato e ricercato, non avevo molto tempo perché dovevo andare in ufficio, senza successo. Oltretutto ero sconvolta dalla quantità di sporco che vedevo sotto le librerie, nonostante avessi pulito la settimana precedente: non solo polvere sul pavimento, ma peli di gatto, capelli miei e peli del cane Tex attaccati direttamente alla parte inferiore dei mobili (e quindi passare lo straccio non serve, bisogna girarli e spazzolarli).

Sono andata al lavoro con la convinzione che la sera avrei dovuto spostare tutti i libri, spostare le librerie e setacciare la polvere e tutto il resto per trovare l’anello, sicuramente imprigionato in una palla di pelo.

Mentre, ormai rassegnata, cominciavo a spostare i libri ho recuperato l’anello, appoggiato al capitello di un volume rilegato. Qualcuno vuole sapere quale?

Il signore degli anelli.

Pulizia rimandata al fine settimana. Grazie signor Tolkien!

Annunci

5 thoughts on “Solo una coincidenza?

  1. Secondo me è stato il clandestino… i gatti hanno un raffinatissimo sense of humor. Sperimentato varie volte di persona. A volte ridono anche, ma solo quando pensano di essere da soli. Scemi.

  2. hihi a farlo di proposito non ci si sarebbe riusciti! però mi spiegate perchè la mia gatta le zanzare non le caccia, solo mosche! le mie gambe non ringraziano!
    davvero carino il tuo blog!^_^
    a presto

  3. Grazie a tutti per la visita!
    E, no, nessuna scritta in elfico, ho controllato, e per fortuna, visto che ho un’unica birra nel frigo (sta lì da quando ho traslocato, devo controllare la scadenza e in caso rifilarla a mio fratello) e non saprei cosa dare da bere a una compagnia di nani.
    Il gatto caccia e sgranocchia con gusto qualsiasi tipo di insetto, compresi i ragni: salendo sulle finestre raggiunge tutti gli angoli più nascosti, anche quelli dietro i bastoni delle tende, e quando scende coi ragni che gli corrono in testa, con molta noncuranza se li mangia (l’ho visto una volta sola, ma era talmente noncurante che penso non fosse la prima).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...