racconti di vita

Quando la sfortuna imperversa

Le ultime due settimane sono state pesante e difficili, ricche di eventi sfavorevoli, i più significativi sono stati, in ordine di tempo: la rovinosa caduta della cipria che trattavo con ogni riguardo, con definitivo spargimento di mille pezzetti di polvere colorata sulle piastrelle del bagno (e nelle fughe delle piastrelle del bagno), e il forfait dato dalla macchina, che ha ceduto al caldo e all’età.

La cipria è stato un presagio, la macchina un momento di disperazione.

La uso davvero poco, ma sapere di avere la possibilità di decidere di andare dove voglio e quando voglio mi dà sicurezza, la macchina è simbolo di indipendenza; dover dipendere da qualcuno per risolvere il problema e per spostarmi è stato, anche se solo per quattro giorni, difficile (ovvio, non è una vera disgrazia, è una cosa a cui si sopravvive, ma è fastidioso). Tutti intorno a me si sono improvvisati meccanici, tutti a parlare e a fare pronostici, pare che offrire conforto facendosi i cazzi propri e senza dire stupidaggini sia praticamente impossibile.

Ora sembra che le cose stiano migliorando: grazie all’esborso di una cospicua somma in denaro la macchina è stata riparata, la profumeria della quale detengo una carta fedeltà mi ha mandato uno sconto del 20% da utilizzare entro mercoledì, ha smesso, per ora, di fare un caldo soffocante (ho installato in casa delle wannabe zanzariere che impediscono al gatto di volare fuori dalle finestre e consentono di tenere le suddette finestre aperte), sono in ferie e posso fare a meno di pensare alle numerose rogne che mi assediano quotidianamente in ufficio, ieri il mio pane ha lievitato tantissimo e mi ha resa orgogliosa, tanto che mi spiace mangiarlo, vorrei conservarlo per i posteri.

Direi che mi sento ottimista, anche se ieri sera mi è volato di mano un piatto, che è finito in frantumi. Domani farò un salto all’Ikea per vedere di sostituirlo, forse (ma anche no, me ne restano altri tre uguali, chissenefrega?).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...