racconti di vita

“L’ho preso per mio figlio”

In pausa si parlava di stazioncine metereologiche da tenere in casa (io ne ho una presa al Lidl che funziona benissimo), e il collega cretino qui (quello che sta in ufficio con me) che ne aveva presa una su Amazon che costava il doppio e sentiva la necessità di giustificarsi per l’acquisto diceva che sulla sua, oltre alla temperatura, interna ed esterna, le previsioni, la data e l’ora compare un omino con più o meno vestiti a seconda del tempo.

Lui lo definisce “l’omino che si spoglia”.

Un altro collega interviene e dice: “Era meglio la donnina che si spoglia”.

E lui, sveglio come sempre, risponde: “L’ho preso per mio figlio”.

La domanda dell’interlocutore è sorta spontaneamente: “Vuoi farlo diventare gay?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...